Qual è il modo migliore per convincere mio suocà di 70 anni a smettere di fumare?

Potrebbe essere abbastanza vecchio per essere impostato nei suoi modi, ma è anche abbastanza grande per esaminare le sue priorità. Non puoi costringerlo a fumare, ovviamente, ma puoi lavorare tutti insieme per renderlo davvero scomodo da continuare.

In primo luogo, digli che si prende sul serio il fumo e che non è accettabile infliggere il fumo passivo ai bambini nemmeno momentaneamente. Per questo motivo stai istituendo una rigorosa politica di non fumare intorno ai tuoi figli e alla tua proprietà. Inoltre non sei più “a tuo agio” a fargli visita a casa fino a che / a meno che non smetta di fumare. Si tratta di proteggere la salute dei tuoi figli e non puoi permetterti di scendere a compromessi.

In secondo luogo, dargli informazioni facilmente digeribili sul fumo di seconda e terza mano. “Che tu creda o meno alle prove scientifiche, non sono disposto a scommettere sulla salute dei miei figli (o della mia)”.

Portare via la comodità del fumo durante le visite ai familiari sarà un vero peccato per lui, specialmente in caso di maltempo o nei mesi freddi. Ma più di questo, l’idea che i bambini debbano essere “protetti” da lui probabilmente sarà molto più efficace.

Se hai questa conversazione con lui, ti suggerisco di dargli una sigaretta elettronica come qualcosa da provare mentre pensa a quello che hai detto. Scopri da un negozio di fumo quali cartucce saranno più vicine a quello che fuma ora, e potrebbe finire per goderselo davvero come sostituto.

È una causa persa. Mani giù.

E non è a causa del fumo di essere una droga o di una semplice abitudine. È a causa di come funziona la mente umana (come indicava Rajkumar).

Onestamente non riesco a relazionare abbastanza con questo per fornire esempi (e forse tu sei un po ‘come me), ma riconosco quanto possiamo incidere nel nostro cervello qualcosa che non possiamo lasciarlo andare. Probabilmente lo faccio anch’io, ma non riesco a vederlo. Penso sempre che sono libero e posso lasciare andare tutto.

Quindi, l’unica cosa che puoi fare è quello che ha detto Meg: rendere il più difficile possibile per mantenere il suo fumo un disagio per lui. Tanto quanto lo è per te e per tutti gli altri. E non chiedergli di vivere più a lungo. Né chiedere nulla. Lui già lo sa tutto. Basta imporre i limiti a casa tua. Evita di visitarlo da lui solo a causa del fumo – e quanto sei forte a riguardo.

In quanto amico o famiglia, è molto più utile per mantenere la forza di fare la cosa giusta per tutti, piuttosto che battere sulla schiena e dire “Ti amo, fallo come vuoi”.

Due cose che potrebbero impedire a tuo suocero di abbandonare l’abitudine potrebbero essere (a) Abilità e (b) ansia / sbalzi d’umore.

un. Potresti essere consapevole che le abitudini sono molto difficili da annullare. Ci vuole molto tempo prima che i percorsi neuronali nel cervello si riattivi. Quindi devi essere paziente e fornire supporto / incoraggiamento attraverso l’intero processo, che può essere piuttosto lungo

b. Il fumo potrebbe aver creato sbalzi d’umore e ansia. Le persone fumano solo per essere normali e non ricevono una dose giornaliera di nicotina, possono diventare ansiosi. Potrebbe essere necessario aiutarlo a ottenere la sua dose giornaliera di benessere ormoni attraverso uno dei seguenti: Esercizio fisico, Giochi / Hobby, Cibo, Impegno sociale e casi estremi di antidepressivi. Potrebbe essere una buona idea visitare uno psichiatra (come contro lo psicologo) e, se lo si consiglia, metterlo in terapia per impedirgli di fumare.